Skip to main content

Bioversity International e CIAT si impegnano a creare un'Alleanza

Comunicato n.2 - Bioversity International e il Centro Internazionale di Agricoltura Tropicale (CIAT) intendono creare un'Alleanza per costruire sistemi alimentari ed ecosistemi sostenibili e resilienti.

I vertici di Bioversity International e CIAT sono lieti di ribadire il loro impegno nella creazione di un'Alleanza. Questa Alleanza avrà lo scopo di sviluppare e mettere in atto soluzioni basate su dati scientifici per preservare la biodiversità agricola, produrre cibo a fronte dei cambiamenti climatici, ridurre l'impronta ecologica dell'agricoltura e garantire un settore agricolo dinamico che dia impulso allo sviluppo economico e contribuisca al miglioramento della salute umana e della nutrizione.

Bioversity International e CIAT hanno alle lore spalle quasi un secolo di esperienza nell’ambito della ricerca per lo sviluppo volta ad affrontare le sfide globali più urgenti nel settore agroalimentare e i suoi legami con l'ambiente, la riduzione della povertà, la salute e l'economia. Decenni di proficua collaborazione e la necessità di realizzare soluzioni su larga scala in un arco di tempo adeguato a queste sfide hanno stimolato i due centri di ricerca ad unire le forze.

Iniziative condotte ad oggi

Nel febbraio 2018, Bioversity International e CIAT hanno istituito un gruppo di lavoro congiunto, co-presieduto dai rispettivi Direttori Generali e Presidenti del Consiglio di Amministrazione, il quale ha deciso di dare priorità a incentivare la collaborazione tra i centri per quanto riguarda i programmi di ricerca e le attività sul campo a livello nazionale. Molti sono i rispettivi punti di forza e le sinergie dei due centri: le risorse genetiche per l’agricoltura, la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici, la gestione delle risorse naturali, il risanamento del territorio e del suolo, la nutrizione e la salute. Questi ambiti offrono eccellenti opportunità di integrazione, di più ampia e profonda collaborazione, e di impatto su più larga scala.

Sono in corso consultazioni con i paesi che ospitano i due centri (l’Italia per Bioversity International e la Colombia per CIAT), con il CGIAR, di cui entrambi sono membri, e con i dipendenti. Nelle prossime settimane, le consultazioni saranno estese ai donatori e ai partner. Le reazioni a questa nuova Alleanza sono state finora positive, e definite tempestive, necessarie ed esemplari.

Prossimi passi

A settembre 2018, i centri si incontreranno per definire ulteriormente una strategia comune di ricerca per lo sviluppo. Per facilitare questa collaborazione scientifica e la diffusione delle innovazioni prodotte, nei prossimi mesi seguirà una integrazione graduale della governance, dell’amministrazione, dei  gruppi di ricerca e dei servizi di supporto. Per garantire il successo di uno sforzo di tale complessità, entrambi i centri si avvarranno di consulenti esterni esperti in questi ambiti.

Nel 2019 scadranno i mandati dei direttori generali di Bioversity International e CIAT. A giugno 2018, Bioversity International avvierà la ricerca di un nuovo direttore generale. I rappresentanti di entrambi i consigli di amministrazione hanno concordato di condurre una procedura di selezione congiunta.  Una volta finalizzata l'Alleanza tra Bioversity International e CIAT, questa persona assumerà anche il ruolo di amministratore delegato dell'Alleanza.

A novembre 2018, i consigli di amministrazione di Bioversity International e CIAT terranno un incontro congiunto, nel quale verranno valutati i progressi ed identificati i passi successivi per la realizzazione dell’Alleanza.

Per ulteriori informazioni, contattare Ann Tutwiler (Bioversity International) o Ruben Echeverría (CIAT).

 

Julia Marton-Lefèvre, Presidente del Consiglio di Amministrazione, Bioversity International

Geoffrey Hawtin, Presidente del Consiglio di Amministrazione, CIAT
 

Leggi questo articolo in:

 

Back